Moncalieri. Ogni giorno, di più

Moncalieri. Ogni giorno, di più

Tre anni di lavoro, 2 giugno 2015-2 giugno 2018: Moncalieri è ripartita davvero. Per fare il punto su quello che è stato fatto in questi tre anni, vogliamo partire dal programma di cambiamento con cui ci siamo presentati al voto. Perché rispettare la parola data è il nostro primo impegno.

Sui nostri valori nessun compromesso. 

Al lavoro, giorno e notte. Solo per Moncalieri e per gli  interessi di chi la vive
ogni giorno.

Esserci sempre. Dal Caffè col Sindaco a “la nostra strada”, ai venerdì del Cittadino, alla partecipazione agli eventi pubblici. I social e il web. Un rapporto di ascolto continuo e di presenza costante sul territorio.

L’onestà è un prerequisitoAmministrare la cosa pubblica serve a far crescere tutta la Comunità, partendo da chi ha più bisogno.

 

I nostri primi 3 anni di lavoro. 

 

La scuola prima di tutto.
Sicurezza per i nostri figli, ambienti accoglienti dove possano crescere. Già nei primi mesi del mandato abbiamo inaugurato la nuova scuola di Tagliaferro, completamente ristrutturata, antisismica, moderna.

E in questi anni siamo intervenuti su diversi plessi al fine di ottenere il Certificato di Prevenzione Incendi.

Ma non solo. Ogni anno, abbiamo garantito 4 milioni di euro di risorse per il Diritto allo Studio, a beneficio degli oltre 8mila bimbi e ragazzi che studiano a Moncalieri.

 

Più manutenzione e basta giungla.
Ricordate “meno inaugurazioni, più manutenzione”?
Era un nostro impegno. Siamo ed eravamo convinti che Moncalieri avesse bisogno di interventi più puntuali su strade, illuminazione, marciapiedi, aree verdi.

Per prima cosa abbiamo raddoppiato i tagli annuali dell’erba, per dire basta alla giungla. Poi abbiamo investito maggiori risorse sulla manutenzione ordinaria e straordinaria. In particolare:

 

Asfaltature strade e marciapiedi (650 mila euro)

Manutenzione ordinaria e straordinaria strade (270mila euro)

Lavori di manutenzione straordinaria per eliminazione barriere architettoniche (226 mila)

Realizzazione della nuova doppia rotatoria via Buozzi e strada  Villastellone

Eliminazione delle barriere anti-rumore di Corso Trieste

-Riqualificazione di via San Giovanni Bosco

Manutenzione straordinaria del cavalcavia di Strada Marsè

Realizzazione del nuovo marciapiedi in Strada Revigliasco

Realizzazione della rotonda di via Pastrengo

Sottopassi via Pastrengo e strada Vivero: installazione barriere

 

Milioni di risorse e centinaia di interventi per la cura di scuole, strade, marciapiedi, verde.  Tanto è ancora da fare: siamo pronti ad a investire 4 milioni di euro in arrivo dal Piano Periferie. Ecco gli interventi previsti:

Riqualificazione via Pastrengo e Strada Stupinigi

Parcheggio piazza del Mercato (Foro Boario)

Rotonda di via Enzo Ferrari angolo strada Palera

Adeguamento di strada del Bossolo

Nuova sede della Polizia Municipale

Completamento riqualificazione corso Trieste

Operazione speciale “Vivere Borgo San Pietro”

 

Sempre sul tema manutenzione e cura della città, attraverso l’app Comuni-Chiamo, i cittadini possono inoltrare le segnalazioni al Comune.

 

Giardini nuovi, da vivere insieme..

Cinquanta a Moncalieri, di cui venticinque attrezzati con i giochi. Dodici di questi sono già stati completamente rinnovati (tra questi, piazza Argiroupoli, via Juglaris, via Galimberti). Ed è in partenza il cantiere per il nuovo “giardino della Luna” presso Cascina Maina a Borgo San Pietro.

..e una casetta dell’acqua in ogni borgata

Già quattro in città: alle tre di piazza Vico, piazza Argiroupoli e piazza Brennero si è aggiunta via Turati. Lavori in corso a Borgo Mercato (fronte Foro Boario), già pronta la richiesta a SMAT per Tetti Piatti e Boccia D’Oro.

Una città accessibile a tutti.

Vogliamo continuare sulla strada dell’eliminazione delle barriere architettoniche. Spesi 250mila euro per interventi su marciapiedi e strade, installato il servoscala per disabili in Municipio. Rinnovata l’Anagrafe Centrale secondo le nuove normative.

Modernità: basta con l’immobilismo del passato.

Moncalieri è ripartita e guarda finalmente avanti. Per farlo abbiamo dovuto recuperare il tempo perso in passato, con nuovi interventi infrastrutturali e con decisioni chiare che ci hanno aiutato a restituire spazi al pubblico. 

Le fogne a Bauducchi e Strada del Cervo, l’acqua a Tetti Sapini.

Interventi attesi da anni, finalmente al via. 

Strada Brandina: dal degrado ad un nuovo spazio pubblico

Dove erano stanziati, abusivamente, i nomadi, duecento nuovi parcheggi a disposizione di chi viaggia in treno e di chi vive il Centro Storico.

Il Cimitero e i nuovi loculi.

Finita dopo 5 lunghi anni l’emergenza al Cimitero urbano. Tante famiglie, costrette a tumulare i defunti provvisoriamente a Revigliasco, possono finalmente far tornare a “casa” i propri cari. 

 

La nostra salute non si tocca

Emodinamica resta aperta: giù le mani dal cuore del Santa Croce.

Doveva chiudere, secondo i piani regionali. Così come la terapia intensiva neonatale. Invece, la battaglia di medici, operatori e della politica cittadina ha ottenuto la marcia indietro e salvato i reparti, che continuano a essere una eccellenza dell’ospedale Santa Croce di Moncalieri.

Nuove sale operatorie al Santa Croce. Inaugurate nell’aprile scorso, dotate di apparecchiature all’avanguardia. Si torna ad operare a Moncalieri.

E guardiamo avanti con il nuovo ospedale.

La Regione ha stanziato i soldi per il nuovo ospedale unico dell’AslTO5. La scelta è ricaduta su Moncalieri, località Cenasco, al confine con la stazione ferroviaria di Trofarello. Salute e sviluppo per la nostra città. Il lavoro continua.

 

Sicurezza del territorio: tutti devono fare la propria parte.

Approvato il Canale Scolmatore

Entro l’anno al via i lavori di un’opera attesa dal 2000, che metterà in sicurezza la città dalla tangenziale ai due ponti in caso di piena del Po.

Pulizia dei fiumi e dei rii

Costante pulizia di Chisola, Po e Sangone in prossimità dei ponti comunali. Un nuovo ponte in Strada Loreto sul Rio San Bartolomeo, interventi di messa in sicurezza del Rio Mongina.

Un nuovo argine per il Po.

Dagli oneri della riqualificazione della ex Dea ci sono i fondi per l’argine da Abellonio al Cimitero.  E sono già partiti i lavori di AIPO per l’argine Vallere/corso Trieste.

Sui rimborsi massima attenzione. Consegnati i rimborsi per l’autonoma sistemazione, si attendono quelli dello Stato: tutte le istituzioni devono fare la propria parte, noi non daremo tregua.

 

Risparmio sui costi della politica: via il Portavoce del Sindaco

Il primo atto della nostra amministrazione: via il Portavoce del Sindaco, con risparmi per 500mila euro che sono stati stanziati a favore del Lavoro.

 

Ridurre le disuguaglianze: casa e lavoro.

Affrontare l’emergenza casa: ridotte drasticamente le liste d’attesa per un alloggio popolare.

Abbiamo aumentato il numero di abitazioni sociali che ogni anno vengono assegnate a chi ne ha diritto. Più controlli, più efficienza nella gestione dell’edilizia sociale e aumento del numero di alloggi di proprietà comunale puntando sull’invenduto di qualità. Acquistati 5 alloggi, nel 2017 record delle assegnazioni di alloggi sociali: 24.  Nel 2015 le domande per casa popolare erano oltre 400, oggi sono meno di 100.

Nuovo housing sociale per nove persone nei locali abbandonati di Via Lamarmora, a Moriondo (Sost.A). Successo anche nel bando di Compagnia di San Paolo: tre appartamenti a Borgo San Pietro.  Si chiama “Casa Dolce Casa”;

– Aiuti concreti a famiglie in difficoltà, validate dai servizi sociali. il progetto “Un aiuto in più” ha gestito quasi 50 mila euro, fornendo aiuto a 112 nuclei familiari in tutta la città, comprese famiglie già in difficoltà e colpite anche dall’alluvione.

Nuova sede centrale dell’Unione dei Comuni (oggi in locali in affitto, non condizionati e con barriere architettoniche) nell’immobile di Via Fiume 10: completamente rinnovato, accessibile, condizionato e nella borgata più popolosa del territorio: mantenimento di tutte le altre sedi, nessuna delle quali onerosa perché in spazi già pubblici.

Accompagnare le persone nella ricerca del lavoro, sostenere il reddito. 

Il lavoro è una priorità, lo avevamo detto in campagna elettorale e le risorse e i progetti costruiti in questi tre anni sono andati in questa direzione.

-4500 persone circa si rivolgono annualmente ai servizi Moncalieri Lavoro e Moncalieri Informa. Vengono offerti consulenza e orientamento nella ricerca attiva mettendo in contatto chi cerca lavoro con chi lo offre

-50 persone hanno richiesto informazioni per aprire attività autonome allo Sportello del commercialista;

-20 incontri all’anno aperti alla cittadinanza con esperti sul tema del lavoro

Per quanto riguarda i progetti specifici sul lavoro sono stati stanziati circa 400mila euro all’anno.

-Beneficiari di progetti specifici sul lavoro: anno 2016= 163  persone; anno 2017= 219 persone;

Nuove opportunità per gli over 50, le donne e i giovani.  Nuovi progetti e ridefinizione di quelli già attivi con 2 obiettivi principali: il sostegno al reddito da una parte e percorsi di inserimento vero nel mondo del lavoro dall’altra. Sono nati progetti di tirocinio con aziende (Percorso Lavoro), strumenti per il lavoro autonomo (Microcredito, sportello commercialista, ecc…), percorsi di acquisizione di competenze richieste nell’attuale mondo del lavoro (Attivarsi per il Lavoro). I progetti di sostegno al reddito hanno visto sempre una maggiore integrazione con la comunità (Moncalieri Event, Lavoro accessorio e, in fase di partenza, Assegno Civico).

Inaugurazione del nuovo sportello integrato giovani-lavoro di Via Real Collegio 44: ampliamento degli orari di apertura al pubblico e creazione di una sinergia con MoncalieriLavoro. Percorsi di inserimento in azienda tramite tirocinio di cittadini disoccupati (Progetti di Pubblica Utilità, Percorso Lavoro). Coinvolgimento di cittadini disoccupati in attività di riqualificazione urbana e nella realizzazione di eventi pubblici (Moncalieri Event, Cantieri di Lavoro). Percorsi di orientamento e accompagnamento al lavoro per cittadini in difficoltà socio-lavorativa (Attivarsi per il lavoro)

Orti urbani ai disoccupati. Col nuovo regolamento per la conduzione orti urbani e la contestuale creazione di 55 appezzamenti, è stata aperta la partecipazione ai disoccupati.

Investimento sulla Bellezza per rilanciare turismo ed eventi di comunità

Il Castello Reale ha riaperto a nove anni dal terribile incendio. È un grande risultato, figlio della nostra tenacia. Da novembre 2017, oltre 30mila visitatori hanno potuto ammirare le splendide stanze restituite alla collettività.

L’adiacente Parco del Castello è diventato proprietà del Comune e nei prossimi anni verrà restituito ai cittadini.  E poi gli investimenti in bellezza: restaurati il Muro di Testona e la Porta Navina, insieme allo splendido Giardino delle Rose, teatro di nuovi appuntamenti. E in piazza Vittorio Emanuele II è arrivata l’aiuola verde.

 

 

Tanti nuovi eventi hanno animato la nostra città, aggiungendosi a quelli più “tradizionali”

-Fiorile e il Premio della Rosa, per valorizzare il tessuto economico moncalierese

-Ritmika, il più importante free festival del Piemonte

-Nel 2016, ecco il primo concerto di Capodanno con Irene Grandi

-Il Moncalieri Jazz Festival, giunto alla 20esima edizione

– La Fiera del Bollito e della Trippa

– Con la nuova gestione, il Mercato dell’Antiquariato è diventato più bello.

 

Moncalieri città di sport.

La nostra città è un’eccellenza per lo sport e merita di avere impianti sportivi adeguati. Interventi sono stati effettuati negli impianti di Testona e Santa Maria B.

E con la memoria costruiamo il futuro: come da programma, intitolati gli impianti Vignotto a Domenico Russo e Santa Maria B a Glauco Giacomelli. Con il nuovo regolamento impianti sportivi, uso e gestione, abbiamo riscritto le regole dopo 30 anni.

 

 

 

Moncalieri amica degli animali.

Approvato il Regolamento per la tutela degli animali: Moncalieri protegge i nostri amici a quattro zampe. Stretta sui circhi: abbiamo reso “inospitali” i nostri spazi pubblici per chi organizza queste manifestazioni con gli animali.

Meno tasse comunali e conti in ordine!

È scesa la pressione fiscale: -10% dal 2013 al 2016. E ogni anno ridotta la tariffa dei rifiuti.
Crolla l’indebitamento pro-capite: da 388 del 2011, a 42 euro del 2017: giù dell’89%.

Sicurezza e Legalità. Stop ai campi nomadi e video-sorveglianza.

Chiusi i campi di Strada Brandina e Freylia Mezzi. Chi non ha rispettato le regole è stato allontanato: dal 2015 in 38 hanno lasciato la città. Polifunzionale di Santa Maria vittima dei vandali: ecco le nuove telecamere e la ristrutturazione. Con il piano di video-sorveglianza, telecamere in ogni Borgata, per un totale di 200 occhi elettronici.

 

 

 

 Vicini ai giovani da più tempo 

– Soggiorni climatici: +100% di adesioni nel 2018. Spesa sostenibile, divertimento e relax assicurati
– Sala Leimon climatizzata: ecco il primo centro comunale per affrontare l’emergenza caldo.


Giovani, il nostro futuro

-Moncalieri’s Got Talent. I nostri talenti si mettono in mostra.

-Giornata delle Scienze. Imparare osservando, imparare facendo.

-Piano del diritto allo studio. 4 milioni all’anno, offerta migliorata.

-Visite in Comune e al Castello per i più piccoli.

-Aula Studio Lemon Lab. Per preparare gli esami universitari o la Maturità, anche la sera

-Viaggi della Memoria, per costruire la nuova cittadinanza.

Commercio. Aiuti, sostegno e riordino

– Contributi per le nuove imprese in centro storico e in tutte le Borgate

– Riordino Aree Mercatali: più sicurezza e miglior organizzazione

– Il mercatino di Campagna Amica: ogni lunedì prodotti a km 0

– Database attività produttive: nasce il Tripadvisor di Moncalieri

Lascia un commento